FAIL (the browser should render some flash content, not this).
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Ecco Come Riconquistare la Persona che Ami!

Come Riconquistare un Amore

Tra le domande più disparate che interessano l’ambito sentimentale e relazionale, la richiesta più frequente è “Come fare per riconquistare il mio amore?”. Del resto non c’è momento più difficile di quando ti senti dire dalla persona che ami che è finita. Un momento logorante, in cui si assaggiano davvero lo sconforto e la disperazione. I tuoi progetti, le tue certezze, i tuoi punti saldi ti franano inesorabilmente addosso. E faresti qualunque cosa, qualunque, per riconquistare l’oggetto del tuo amore. Perché Dio solo sa quanto ti manca e odi la sola idea che possa finire in lenzuola altrui.

Se anche tu navighi in queste cattive acque, probabilmente questo sito ti sarà d’aiuto. Qui, migliaia di persone che si trovano in una situazione analoga alla tua, raccontano la loro storia, condividono le loro esperienze, ricevono consigli su come comportarsi in situazioni sentimentalmente critiche.

Se ti può tranquillizzare, sappi che molti riescono a superare questo momento difficile. I periodi di crisi sono quelli nei quali le persone maturano maggiormente, tanto che la parola stessa “crisi” etimologicamente non ha una accezione per nulla negativa. Deriva dal greco “krinein”, che significa separare. Separare il bene dal male; ciò che giusto, da ciò che è sbagliato. Focalizzarsi su sé stessi per capire i propri errori, e porvi rimedio.

Si tratta di un momento d’oro, durante il quale la paura di perdere la persona amata può essere convogliata positivamente in una spinta efficace al cambiamento, per rinnovarsi e separare i propri comportamenti positivi da quelli negativi, crescendo notevolmente a livello personale e relazionale.

Per cui, regola numero uno: niente panico. Nulla è mai perduto per sempre e anche le situazioni apparentemente irrecuperabili, possono essere risanate con forza di volontà e dedizione. Però è fondamentale mantenere la calma e la lucidità mentale, ed evitare i tanti colpi di testa controproducenti dettati dall’emotività. Dare in escandescenza, imprecare contro la persona che ami, assillarla a dismisura, mandare messaggi e telefonare a tutte le ore, servirà solo ad esasperare ulteriormente la tua situazione e a fare allontanare quella persona definitivamente.

Fatto un bel respiro? Ok. Allora è il momento della regola numero due: focalizza la tua attenzione sul problema. Se vi siete lasciati, un motivo c’è. Sempre. E capire la ragione per cui la persona che ami non sta più bene con te, è un passo fondamentale per tornare stabilmente insieme. Si può anche trovare il gesto d’effetto o la frase di scuse che recuperi momentaneamente una situazione, ma se non si risolve il problema di fondo, prima o poi tornerà a galla.

Siediti in un ambiente silenzioso nel quale hai la possibilità di concentrarti e fare mente locale, e prova ad esaminare la tua relazione scrivendo le tue sensazioni su un quaderno: quali sono le ragioni che vi hanno portato alla rottura o a litigare? Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno: come scriveva Seneca, «non c’è vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare». Se vuoi uscire dalle cattive acque nelle quali stai navigando, è fondamentale avere le idee chiare su ciò che non funzionava all’interno della tua relazione e su come porvi rimedio.

Una volta che avrai completato questo “esame di coscienza”, veniamo alla regola numero tre: ti servirà un espediente per riallacciare i rapporti con la persona che ami o semplicemente per persuaderla che infondo valga la pena concederti una seconda possibilità. Tu ami una persona che non può sapere che hai realmente voglia di cambiare, di maturare, di scovare e sgrovigliare i nodi dolenti della vostra relazione. Sa solamente che in quella relazione non si trovava bene, che se siete giunti alla decisione sofferta di darci un taglio è perché non c’era quella giusta alchimia tra di voi, quel desiderio di conoscere tutto l’uno dell’altra, di entrare a far parte del suo mondo, di condividere le sue passioni, i suoi sogni.

Se vuoi vincere questa sua naturale resistenza a “tornare sui suoi passi”, avrai bisogno di qualcosa sappia impressionarlo positivamente. A questo proposito, un’idea in genere efficace (se ne potrebbero aggiungere molte altre) è quella di  schierarsi dalla sua parte. Frasi come «sei proprio un idiota! Te ne pentirai amaramente! Non troverai mai nessuno come me!», non hanno mai portato a buoni risultati. Ma davvero pensi che qualcuno ricomincerebbe una storia d’amore con te perché non trova niente di meglio sul mercato? Oltre ad essere qualcosa di veramente squallido, dacché mondo è mondo si sta comunque meglio soli che male accompagnati.

Quello che ci vuole invece è un gesto di apertura mentale nei suoi confronti. E carta e penna. Hai letto bene, c’è scritto carta e penna. Non sms, non e-mail, non qualche altra fredda e distaccata diavoleria elettronica. In un momento del genere, la forma ha la sua importanza. E la poesia di una lettera cartacea impregnata delle emozioni di una persona innamorata, è impareggiabile. Ma facciamo un esempio concreto:

Mia amata Chiara,

ti confesso che quando hai preso questa decisione mi è crollato il mondo addosso. Non riuscivo ad accettare quello che stava accadendo, volevo dimostrarti che ti sbagliavi e pretendevo a tutti i costi che tornassi con me. ”Pretendevo”, che idiota. Solo ora mi rendo conto di essere stato un imperdonabile egoista, troppo attento a quello che desideravo io, per accorgermi di ciò che era importante per te. Ma Amare significa tutt’altro. E ora che l’ho capito, è troppo tardi.

Ti scrivo per chiederti perdono per le tante, troppe volte che ti ho fatta soffrire in questi ultimi mesi. E voglio che tu sappia che la tua è stata la scelta migliore. Se è questo che vuoi, hai fatto bene a lasciarmi. Perché tutto ciò che desidero ora, è che tu sia felice.

Ti ho amata ogni singolo giorno,

Luca

Ecco. Questo è quello che intendo con apertura mentale. A livello comunicativo questa lettera è spiazzante. Innanzitutto perché i due ex fidanzati non stanno più litigando, ma sono finalmente d’accordo su qualcosa. E sono d’accordo nel momento in cui è più difficile esserlo. In secondo luogo perché Chiara pensava di avere lasciato un ragazzo egoista e distratto, e invece lo riscopre sensibile, comprensivo e attento alle sue esigenze. E magari nella sua mente cominciano a passare pensieri come questo: «Luca è cambiato. Forse ha capito la lezione. O forse infondo mi sono sbagliata. Forse dovrei dargli un’altra possibilità. Un mese in più, cosa mi costa?»

Capito il punto?

C’è da dire che questo è solo il primo passo nella direzione giusta. Poi bisognerebbe aggiungere tante altre cose che necessiterebbero di una più lunga e adeguata trattazione.  Come dicevamo, la maggior parte delle relazioni che vivono una crisi profonda, possono essere recuperate. Però è necessario porsi nei confronti del proprio partner con la giusta intelligenza emotiva e sociale, nel pieno rispetto del suo volere e delle sue scelte.

Racconta anche tu la tua storia al blog, descrivendo bene qual è la tua situazione attraverso l’apposito riquadro in calce a questa pagina così da ricevere dai lettori del blog, da me o dallo staff di Riconquistare.it, qualche consiglio mirato.

P.S. Ah, dimenticavo. Oggi Chiara e Luca sono felicemente sposati, si amano più che mai e hanno una figlia meravigliosa di cinque anni! Di buon auspicio per tutti, no? ;-)

Per approfondire si consiglia la lettura di questi eBook (molto letti in tutto il mondo)

—> Riconquistare un Uomo: clicca qui
—> Riconquistare una Donnaclicca qui

Ci sono 5.172 commenti per “Come Riconquistare un Amore”

  1. Alessandra scrive:

    Mi sono lasciata con il mio ragazzo a inizio gennaio 2014 ….Bhe tecnicamente se l’ho perso è solo colpa mia perché ho messo due piedi in una scarpa. La storia è veramente complicata,. Lui non abita dove sto io perché si è trasferito però la sorella abita nella mia stessa città e lui viene giù qualche volta. Quando stavo con lui cercavo di cambiarlo per far si che diventasse come lo volevo io,ma alla fine lui era perfetto così. Lui e l’altro ragazzo mi hanno messo di fronte la scelta di scegliere tra i due e io come un’idiota non ho scelto Simone (il ragazzo che mi ha lasciata e che io amo ancora ). Ho cercato tanto di contattarlo scrivendogli che mi manca,ho provato a fare veramente di tutto ma niente ha portato a qualcosa di positivo. Mi manca veramente tanto perché lui mi dava tutto e io ho perso una persona speciale. Come si dice “scopri di amare una persona quando capisci di averla persa per sempre”. Voglio solo riconquistarlo e amarlo come lui amava me,ma non so come fare. Aiutatatemi vi prego,ne ho veramente bisogno.

  2. Piero scrive:

    Ma la mia storia assomiglia a molte, ma!!!! Non sono giovanissimo, e 6 mesi fa circa mi hanno fatto conoscere una persona, che per i miei amici sembrava fatta per me. Dapprima non avevo il coraggio di contat tarla frequentemente, ma poi piano piano abbiamo cominciato ad uscire. Ed e’ nato, almeno per me un’amore intenso, fatto di innnumerevoli telefonate, cercarsi in continuazione, trovarsi a casa sotto casa sua di sera solo,per farle capire che c’ero, e tante tante altre cose che mi sembrava di ritornare ragazzo.ma……improvvisamente quando sembrava che tutto andava per il meglio, sono uscite le sue titubanze, le sue paure, che erano si tante ma io cercavo di combatterle con lei per farle capire che il passato, che aveva segnato in modo traumatico la sua vita, era passato e che noi due eravamo la base per costruire la nostra esistenza finalmente insieme dopo tanta solitudine e dolore. Ed improvvisamente asserendo che io non mi adeguavo a lei e che il suo istinto già l’aveva messa in guardia, e’ scomparsa predando mi di non cercarla più . Vi lascio immagginare la mia disperazione, ma dopo un mese che non la vedevo, nonostante avessi cercato di parlarle in tutte le maniere, non essendo il tipo da rassegnarmi, ho tentato il tutto per tutto, e al lavoro le ho fatto una sorpresa plateale, che e’ dire poco, ( non sto a spiegarvi i dettagli), e lei piangendo e’ ritornata a me dicendo che comunque mi avrebbe telefonato per dire che era stata troppo dura. Sono ritornato a vivere, toccavo il cielo con un dito, e così abbiamo ricominciato, e nel cercare di strale vicino il più possibile dato che aveva bisogno comunque di tante sicurezze e di una casa degna di lei, ci siamo decisi di andare a vivere insieme, staccandomi io dalla mia città per andare e vivere, anche se non molto distante nella sua zona, sempre per non farle pesete un trauma per tutti questi spostamenti. Purtroppo sono ricominciati i problemi. Io vedo lei molto fragile, paurosa di tutto,ma con un cuore grandissimo, che si occupa di assistenza ai disabili, ma che ha fatto di questa missione, lo scopo e la salvezza della sua vita per riuscire a superare le precedenti esperienze matrimoniali e familiari. Quindi anche se tutto sembrava un sogno, forse perche’ non era pronta a distaccarsi dalla sua vita vissuta da sola anche se di bellissimo aspetto, ha ricominciato ad accusarmi di tutto, che si sentiva la Cenerentola di casa, anche se facevo di tutto per sollevarla da ogni incombenza, che la distanza dal suo ufficio era tanta, ed ha cominciato anche ad insultarmi, come se fosse un’animale in gabbia, nell’impossibilita di muoversi o scappare, quando era la padrona di tutto, della casa e delle decisioni che voleva prendere. Fino a che gli ho detto di ritrovarsi un’altra casa, nella speranza che si calmasse, io le sarei stato sempre accanto quando lei voleva, ma niente da fare. Per farla breve rifece le valige ed e’ ritornata nel suo paese con il cagnolino che le avevo fatto per farle compagnia e che era stato il testimone del nostro primo lascito. A nulla sono valsi i tentativi di riprenderla, di farle trovare dei fiori tutti i giorni al lavoro e tante altre cose fatte con amore. Non ha più risposto, ha solo mandato dei sms dove mi diffidava dall’importunarla e che era andata così , in fondo lei diceva che stava bene così, comera prima, almeno sembra. Sono rimasto a dir poco stravolto. Come si fa a dimenticare tutto come se ci fosse un’interruttore che spegne tutto? E i momenti belli? E la voglia di creare un qualcosa era solo nella mia mente? Ma abbiamo più di 50 anni, e queste cose cominciano a essere importanti, non siamo più adolescenti. Ho cercato di dimenticarla, allontanandomi da lei anche mentalmente, di capire i miei e i suoi errori, se ce ne sono stati. Ma a me piaca anche così , come faccio a farglielo capire, o per lei era una semplice prova? Questo e’ , anche se lungo, il sunto della mia storia con lei, che vorrei non finisse mai, ma che per ora non trovo il bandolo della matassa. Cosa posso fare. In amore si dice che chi vuol bene non abbandona mai. Ma cosa faccio? Un consiglio da voi mi sarebbe d’aiuto .

  3. VALENTINO scrive:

    VALENTINO
    Gaia mi ha lasciato, eravamo 6 mesi insieme, per lei sono stato il primo con cui ha fatto qualcosa ecc. dopo tre mesi che stavamo insieme io ho cominciato a mettermi delle paranoie del tipo “e se mi lascia?” ” e se va da un altro?” ecc.. lei diceva che ero cambiato che non ero più come prima e che così si sarebbe stancata di me, ma io non ci riuscivo a tornare quello di prima. allora dopo 6 mesi mi ha lasciato e non vuole più tornare da me. mi risponde ogni tanto quando capita,anche fredda. non vuole miei aiuti anche se ha dei problemi. non so più che fare!

  4. Roberta scrive:

    Mi ha lasciata. Mi è stato dietro x 4 anni e io nemmeno lo consideravo… Quest estate invece mi ha baciata e da li x me è cambiato tutto. Siamo andati avanti x poco tempo, lui è sempre stato lo stesso mi cercava sempre lui, anche io lo cercavo ma non quanto lui. Poi da un giorno all altro mi ha mandato un messaggio scrivendo, che io non devo piu cercarlo che devo cancellare il suo numero e tutte queste cose qua.. Tutto questo perche una ragazza gli ha chiesto se uscivamo insieme e pensa che io lo abbia detto ai 4 venti. Ma non è cosi… Anche perche quando mi ha baciato eravamo in pieno bar , e Cerano tutti. Comunque fatto sta che lui da quel maledetto giorno non ne vuole sapere piu niente, mi odia, non mi parla e se parliamo litighiamo sempre .. Discussioni molto accese . E devo dire che è lui che cerca sempre d discutere x qualsiasi cosa, anche la piu sciocca. Dopo queste discussioni ci siamo visti una sera, il 2 gennaio 2014 , finalmente sembrava ritornato quello che era una volta. Mi abbracciava , mi stringeva forte,mi respirava al collo e mi annusava come se fossi stata la sua essenzapreferita. l unica cosa e che quando mi sono avvicinata x dargli un bacio, lui mi ha detto la stessa frase che dicevo io quando lui c provava cn me ” io il bacio non lo do così x fare”.. Insomma mi evitava, si avvicanava e si spostava… Poi da quella sera, tutto è ritornato come prima… Forse mi odia ancora d piu. E sto male, tanto male. È io l ho sempre tenuto lo Tano quando lui c provava. Ma sn sempre stata sincera. Lui mi cercava sempre quando ero fidanzata o magari ero uscita da una situazione che mi faceva stare male… E non ero pronta x un altra relazione… Lui insisteva sempre , mi diceva d provarci che mi voleva… E adesso??? Da un giorno all altro è cambiato cosi?.. Mi manca , mi manca la sua testardaggine, il suo profumo, la sua bocca , le sue mani…. Mi manca tutto, e non so come fare perche se provo a scrivergli si arrabbia ancora d piu, se parliamo litighiamo e siamo punto e da capo. Ah.. Non abbiamo mai fatto niente oltre al bacio. Dopo che abbiamo litigato la prima volta , lo stavamo facendo quando ho detto d voler andare via xk io non sono una qualsiasi, sono scoppiata a piangere davanti a lui xk mi sentivo una poco d buono .e non volevo che magari lui pensasse queste cose su di me.. Lui mi chiese questa cosa x il suo compleanno , come regalo, gli avevo detto ok ma non cel ho fatta.. Mentre io piangevo a pianto anche lui dicendomi che nn pensava assolutamente che io fossi una poco d buono.. ma dopo qualche mese , che abbiamo discusso, lui mi ha detto troia davanti a tutti… E mi ha fatto tanto, tanto male sentirlo dire . Forse è questo che voleva ? Anche se magari nn lo pensa? Bho… Comunque questa è la storia… Ed il veto motivo per cui nn vuole sapere niente di me, ancora nn lo so.

  5. Kiara scrive:

    Mi ha lasciata dicendomi che siamo troppo diversi che io penso solo al divertimento che non cambierò mai lo supplicato di tornare gli ho lasciato un cd fuori dal lavoro ma nulla fino a qualche giorno fa mi rispondeva ora neanche più quello.. Io sono stata abbastanza egoista e non ho mai pensato a lui che al suo contrario ha fatto tanto mi parlava già di un futuro insieme, si è rotto perché ero sempre con il muso mi lamentavo sempre. Lo rivoglio assolutamente come posso fare.. Premetto lui e molto deciso anche se sembra che mi vuole far capire solo che devo cambiare ma magari e solo un mio punto di vista sta di fatto che mi ha detto che non prova più ciò che provava prima e che mi vuole troppo bene di qua è di la le solite cose…

  6. Federica scrive:

    Ciao sono Federica 21 anni.. il mio ragazzo si chiama Diego ed è il mio primo amore in tutto … ci siamo conosciuti due anni e mezzo fa`, e da lì nn ci siamo più` lasciati…. lui avuto molta pazienza con me essendo che è la mia prima relazione e ho avuto degli atteggiamenti sbagliati… e da due settimane che lui ha detto basta perché nn vuole più stare male e che mi ama ma ha detto che l`ho fatto sentire in gabbia e che lo soffocato… ho provato a chiedere scusa ma nn serve molto… mi manca da morire e lo amo davvero senza nessun dubbio… a me dispiace per Avere avuto degli atteggiamenti sbagliati ma nn l`ho fatto con cattiveria, ma lui ha paura di stare ancora male… io vorrei creare una specie di evento per lui facendogli capire che ci tengo veramente è che mi dispiace per tutto è di nn buttare via tutto così… voi cosa dite ?? Magari farlo venire in un posto e organizzare qualcosa di bello… nn so come farlo venire però visto che nn ci sentiamo.. aspetto una vostra risposta… ciao

  7. ilham scrive:

    ciao a tutti anche io sto vivendo una situazione simile alla vostra solo che l ho lasciato io dopo 1 anno e 9 mesi ma lo amo ancora tanto abbiamo continuato a sentirci perchè abbiamo deciso di rimanere in contatto e piu avanti riprovarci ma ho rovinato tutto 5 giorni fa quando ho scoperto che esce con una sua amica pensavo che stessero insieme e invece mi sono sbagliata :( da lunedi nn si è fatto sentire e nn mi ha piu chiamata ieri ci siamo incontrati e mi ha detto che nn vuole tornare piu indietro nonostante mi ama ma io nn gli credo perchè nei suoi occhi si vede che mi ama ancora nn so come comportarmi lo amo tanto ho fatto tanti errori ma adesso sono pronta a ricominciare di nuovo con lui a cancellare tutto ciò che è successo in passato nn vuole rimanermi neanche amico la cosa mi fa male :( makissimo perchè ho bisogno di lui nella mia vita aiutatemi come posso fare??

  8. maria antonietta scrive:

    Ciao non mangio non bevo e non dormo da domenica 2 marzo perchè il mio fidanzato mi ha lasciato.
    Stavamo insieme da sette mesi e io ero sempre un pò distante e tenevo io il timone del nostro rapporto perchè lui era una sorta di play boy che non aveva mai avuto una storia e io non mi fidavo onostante i grandi passi che lui aveva fatto nei miei confronti.
    Erano frequenti le mie scenate di gelosia. Fino all’ultima che ci ha portato alla rottura. Il venerdì uscita dal lavoro ero nervosissima avevo avuto per 10 ore 20 bambini(faccio l’animatrice), tornata a casa vedo una foto pubblicata su fb di lui ed una. Non conoscendola e facendomi mille film lo chiamo e gli chiedo chi cazzo è questa? lui mi rassicura dicendomi che è solo una sua amica io gli stacco il telefono in faccia,lui mi manda tre messaggi dicendomi che vuole solo me che non gliene frega un cazzo delle altre e io non rispondo mi chiama e non rispondo…il giorno dopo mi dice che mi deve parlare e mi lascia perchè non si sente ancora pronto per una relazione. Ci sentiamo per messaggio e lui mi dice che è stata una relazione fantastica che io sono fantastica ma che forse è stata la scelta migliore io gli chiedo di pensarci per un pò di giorni ci rivediamo io gli scrivo una lettera in cui riconoscevo i miei errori (che allego) e gli attacco un cartellone alla stazione…lui quasi piange dice che molto probabilmente se ne pentirà ma che non è pronto e che ormai non cambia la sua decisione, ma mi bacia due volte…cosa devo fare??? è da giovedì che non ci sentiamo

    Ho pensato tanto in questi giorni mi ci è voluto questo distacco per capire quanto ti sei impegnato in questi sette mesi, il bene che mi vuoi, il rispetto che mi hai portato cercando sempre di farmi stare tranquilla e scegliendo sempre me tra tutte… eh già mi ci è voluto un po’!
    Domenica anche io credevo che la cosa migliore fosse lasciarsi perchè pensavo che eravamo troppo diversi davamo peso a cose diverse, poi riflettendo, finalmente mi sono accorta di quanto sia stato stupido dare peso a delle stronzate le foto, i commenti, quando poi tu queste cose le facevi perché non ci vedevi niente di male perché avevi la coscienza a posto. Ma quale persona normale fidanzata se va con una ci si fa anche la foto? sono stata stupida e infantile e una rottura di coglioni lo ammetto, ma ho capito che sbagliavo, mi facevo film su cose inconsistenti.
    Quindi non ti dirò che sono disposta a cambiare perché la mia prospettiva è già cambiata. Non mi frega niente di queste cazzate…dell’apparenza non mi importa più niente, se la gente apre il tuo profilo e pensa che mi fai duemila corni affari loro, mi importa dell’essenziale e delle cose reali.
    Scusa se sabato sera ti ho rovinato la serata… dobbiamo vivere questa storia con spensieratezza senza pensieri e non è quello che ho fatto fino ad ora e mi dispiace se questa cosa l ho fatta pesare anche a te, da ora non deve essere più così ci deve essere solo il piacere di stare insieme e la fiducia per quando non siamo insieme! Voglio che tu ti goda le serate che balli e ti diverta senza il peso delle mie paranoie che si sono dissolte in una bolla di sapone..quando ho capito quali sono le cose importanti.
    Una storia non deve essere un peso e cancella dalla tua testa quel messaggio in cui dicevo che te a me non ci pensi mai, non so proprio come mi sia venuto in mente e che ragionamento contorto che facevo, se uno esce con gli amici va a ballare non deve pensare assolutamente a nulla!
    Sono disposta a fidarmi di te di lasciarti il mio cuore perché solo ora ho capito quanto la mia mancanza di fiducia in me e in te possa rovinare il nostro rapporto.
    Prendi la decisione che vuoi la scelta è la tua ma sappi che non hai motivo di aver paura di non essere all’altezza tu sei in grado di fare tutto, soprattutto ora che non ci sono pretese, aspettative ma solo la voglia di vivere una storia che può farci ancora stare tanto bene. Se ci tieni come dici dacci un’altra possibilità..io a quel bulletto che ho conosciuto a settembre l’ho data…ora ricambia.
    Quindi ti chiedo…
    Ci sono treni che passano una sola volta nella vita, le persone non si sceglie quando conoscerle, per questi treni non importa avere la valigia pronta, conta solo salire, per non restare lì a pensare come sarebbe stato se fossimo saliti…
    Vuoi salire sul mio???

  9. titta scrive:

    ciao mi chiamo tina dopo 2 anni il mio ragazzo mia lasciato dicendomi che non sente la mia mancanza quando non ci sono e al momento non prova niente x me lo so ho sbagliato molto sono stata troppo assente nella sua vita troppo superficiale ………………. gia e’ capitato che ci siamo allontanati x gli stessi motivi ma adesso voglio cambiare x lui lo amo ed ho un vuoto ne cuore e non abbracciarlo sentirlo mi rende ancora piu’ triste voglio riconquistarlo fargli rinascere i sentimenti nei miei confronti grazie

  10. Lorenzo scrive:

    ciao, sono lorenzo e ho 22 anni. la mia ragazza mi ha lasciato dopo un anno di relazione vissuta vivendo tutti i giorni assieme. Ho sbagliato io perchè ero diventato troppo pesante e non riesco a perdonarmelo, ho già mandato una lettera, ho provato a parlarci ma la sua risposta è non ti amo più, anche l’amore passa quando si è troppo pasanti , ed effettivamentre lo sono stato e per un bel pò !Ad ora è circa un mese che non siamo assieme. mi scrive, ci vediamo però lei dice di essere sicura e io nn so veramente cosa fare per riaverla. Voglio sottolineare sa cosa provo e non la capisco ora.

  11. K.S. scrive:

    La nostra storia è particolare.
    Siamo stati assieme 5 mesi, da fine agosto a febbraio e tutto sommato le cose sembravano andare bene. Passioni in comune, amici, vita sessuale, tutto. O così credevo io.
    Dopo 5 mesi mi ha lasciato. avevamo parlato altre volte di quello che per lei non andava in me, ma io o sentivo quello che volevo sentire, oppure facevo l’accondiscendente e lentamente, mi sono spento. Da quando mi ha lasciato, ogni giorno trovo molte colpe mie e anche quando sono arrabbiato con lei, capisco che stare con una persona che non da stimoli, che si limita al stare i attesa di te, che è prevedibile e reclusa in casa, che non sta bene con se e non trova mai la forza di reagire ai problemi, possa portarti a dire “Ok, ho 22 anni e voglio stare bene. Lo lascio.”
    Devo essere sincero, perchè questo suo atto mi ha smosso e benchè ci siano giorni in cui il mondo mi frana addosso, ce ne sono altri che a piccoli passi, rendo migliori. Sono passate meno di due settimane da quando ci siamo lasciati, lei ha un altro che le fa la corte e io sto zitto, non la chiamo perchè i miei sms e la mia chiamata hanno avuto solo effetto di irritarla di più. L’altro giorno ci siamo incrociati per strada e lei mi ha salutato, ma io ero arrabbiato e il saluto che mi è uscito è a denti stretti.
    La verità è che lei mi manca, la rivorrei per fare tutto quello che le ho promesso, ma non posso pretendere che lei mi possa riprendere così. Eppure, io ho sempre paura che la mia assenza vena colmata da un altro, di perderla per sempre e averla come rimpianto. Mi sono cancellato da FAcebook per non soffrire, per non dover più sbirciare sul suo profilo. Un po’ sto meglio, ma ogni tanto vorrei tornare. I miei amici mi dicono cose diverese, dal non contattarla ora al fallo, falle capire che ci sei ancora, che non molli, e altri che dicono di prendere tempo per sbollentare. Non so, istintivamente e col cuore vorrei parlare (anche se temo di ricadere nel mio “recitare”, perchè testa, cuore e spirito non sono mai in armonia) e cominciare a ricostruire qualcosa, ma temo sia solo un modo per convincerla che sono dipendente da lei. Consigli ?

  12. giuseppe scrive:

    mi sono lasciato con la mia fida da 2 mesi lei mi dice di non amarmi piu non mi risp neanke agli sms tranne qualche volta sono in crisi come posso fare x farla innamorare di nuovo di me ?ho capito dove o sbagliato glielo pure detto e lei mo ha detto che le motivazioni erano proprio quuelle ma che era troppo tardi e la situazione non cambia…come faccio ??aiutatemiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Lascia un Commento!